Luca Mainieri
New Media e Social Networks Webmarketing

Imparare ad Usare gli #hashtag per Aumentare la Tua Visibilità Online

Imparare ad Usare gli #hashtag per Aumentare la Tua Visibilità Online

Stanno diventando il collante della Rete e non esiste (quasi) più post che non né contenga uno o più di uno. Li troviamo su Twitter, ci inseguono su Facebook, nelle immagini di Instagram, su Pinterest, Google+ ed ora anche nei telegiornali! Ma cosa sono e a cosa servono? Scopriamo cosa sono e come usarli all'interno di attività di Web Marketing per dare visibilità ai nostri contenuti ed al nostro sito web, integrandoli nella nostra strategia di Social Media Marketing

usare #hashtag #seo #sem 

Una breve storia degli #hashtag

L' hashtag è un particolare tipo di tag (parola chiave, termine) utilizzato per raggruppare e contrassegnare dinamicamente argomenti e conversazioni.
Comparso per la prima volta su Internet Relay Chat, è divenuto di dominio pubblico con Twitter che per primo ha utilizzato un cancelletto (hash) ed un termine (tag) per etichettare gli argomenti presenti nel sito, pubblicati dagli utenti.  Il termine venne usato per la prima volta su Twitter nel nel 2007 (di seguito una immagine del primo hashtag pubblicato su Twitter).

primo hashtag della storia

Dove usare gli #hashtag

Gli hashtag, inizialmente sbarcati su IRC e nei social media, sono diventati, ai nostri giorni, un pezzo della cultura pop. E non solo.

I principali social network, come Facebook, Twitter, Instagram, Google+, usano oggi gli hashtag e supportano l'uso degli stessi per effettuare ricerche e raggruppamenti di contenuti. I post su questi canali possono contenere uno o più hashtag.

Un esempio di uso di hashtag è il seguente: "#ilmiositoweb preferito è #facebook" oppure "ottimo #concertorockroma questa sera con i #rollingstone".
In questo modo una persona può cercare il termine "#facebook" semplicemente cliccando sull'hashtag e la parola etichettata apparirà nei risultati di ricerca.
Essi vengono soprattutto utilizzati come micro-meme, delle frasi che vengono etichettate un hashtag ampiamente usato per un paio di giorni e che poi sparisce.

Perchè e come usare gli #hashtag

L'hashtag nelle ricerche permette di trovare velocemente contenuti specifici postati dagli utenti dei social media (Pinterest, Twitter, Google+, Instagram, YouTube).

Utilizzare un hashtag per ottimizzare una conversazione, una foto o un aggiornamento di stato, rende il contenuto più visibile nelle ricerche interne ed esterne al sito (Google, Yahoo e Bing permettono di cercare direttamente gli hashtag nei rispettivi motori di ricerca).

Un modo corretto di dare quindi visibilità ad un vostro contenuto potrebbe essere scrivere un post come:
“Twitter è un #appmobile utilissima. Scarica la versione #android per il tuo #smartphone o la versione #ios per il tuo #iphone”

Usare gli #hashtag per dare più visibilità ai tuoi contenuti

Le principali piattaforme social quali Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ permettono di creare automaticamente link di ricerca quando viene inserito un hashtag, questo vuol dire che se creiamo su Twitter un un tweet con #creazionesitiweb come hashtag, cliccando appunto su questo hashtag possiamo richiamare immediatamente tutti gli argomenti taggati nello stesso modo.

E' quindi chiara la potenza di questo sistema per indicizzare e recuperare rapidamente contenuti simili.

La creazione di un hashtag su Facebook, Twitter, Instagram permette quindi di recuperare tutti gli aggiornamenti relativi ad esso; per esempio coloro che hanno usato quell' hashtag nelle conversazioni. Questo permette di identificare immediatamente un gruppo di persone con interessi comuni.

Google supporta gli hashtag

Recenti modifiche agli algoritmi di Google hanno reso gli hashtag indicizzabili e ricercabili anche attraverso Google. Stessa cosa su Bing e Yahoo. Di seguito vediamo l'autocompletamento di Google mentre si inserisce un testo preceduto da #. In questo caso i risultati mostrano testi taggati con lo stesso hashtag.

hashtag ricerca google

Registrare un #hashstag

Possedere/registrare un hashtag potrebbe diventare interessante per coloro che vogliono usare uno specifico termine per un marchio da registrare o per una campagna pubblicitaria. Per creare e registrare un hashtag è sufficiente fare domanda ad Hashtags.com (o Twubs.com) che provvederà anche al monitoraggio del termine.

Utilizzo esclusivo di un #hashtag

E' importante notare che la registrazione del termine non previene l'utilizzo da terzi che, anzi, deve essere incentivato. Molto spesso gli hashtag sono sinonimo dei trend del momento e il loro utilizzo combinato su vari social network può rivelarsi uno strumento potentissimo.

#hashtags nei Social Network

Come scritto precedentemente, l'hashtag è estremamente utile per identificare e valutare un topic e sapere ciò di cui parlano e di cui hanno bisogno i tuoi clienti oppure ciò che fanno i competitors o come vengono riportati sui media determinati argomenti.

Inoltre, gli hashtag aiutano e facilitano le discussioni online, indirizzando velocemente le persone interessate ad un determinato topic. Questo può essere un vantaggio per identificare i trend del momento, utili a raggiungere i propri scopi aziendali. Ad esempio può essere interessante insersi nelle varie conversazioni per presentare il proprio prodotto mirato all' argomento della discussione.

Gli hashtag servono anche a favorire la diffusione di notizie. Ad esempio sono stati usati moltissimo durante le catastrofi naturali, quando televisione e radio non riuscivano a garantire la copertura necessaria.

Usare gli #hashtag per promuovere il tuo evento

Per quanto riguarda gli eventi e la loro pubblicizzazione, gli hashtag si rivelano uno strumento potentissimo. Essi possono essere usati per promuovere, con largo anticipo, qualsiasi evento e mantenere connesse le persone dopo la sua celebrazione. E' facile immaginare come ogni conferenza possa essere aperta in questa maniera ad un pubblico molto più ampio e allo stesso tempo mirato che a sua volta tiene 'vivo' l'argomento introducendolo ad altri potenziali interessati.

Inoltre gli hashtag posso essere usati per presentare offerte speciali, campagne promozionali e per far si che gli stessi clienti, aiutino a promuovere il marchio. Scegliere quali hashtag usare o trovare quelli più adatti per la conversazione alla quale si intende partecipare può richiedere tempo e ricerca. I trend relativi agli hastag possono cambiare molto frequentemente.

Quanto dura un #hashtag

Nonostante un nuovo argomento possa rapidamente subentrare a quello passato, ogni hashtag lascia traccia sulla rete. Esiste un database (Topsy.com) che permette di vedere la vita intera di un hashtag attraverso i link, le foto, i tweet, i video e persino le persone (influencers) che hanno dato vita al trend del momento.

Il sito permette di cercare e monitorare miliardi di conversazioni pubblicate sia su Twitter che sul web, suddivise per data e argomenti, in modo da potere pianificare le azioni sui social media per ottenere migliori risultati. Per concludere, due risorse per cominciare a identificare e usare gli hashtag per espandere la portata e la visibilità online.
Hashtagig.com (100 migliori hashtag su Instagram)
Hashtag.org (alcuni dati sui top trending di Twitter)

Luca Mainieri

Dal 2013 sono l'orgoglioso papà di Francesco e Camilla, due panzottini che hanno reso la mia vita più ricca di emozioni. Dal 2002 mi occupo di web in modo professionale, prima come programmatore e successivamente come consulente webmarketing e seo / ppc e social media. Nel 2009 ho creato Neting, con la quale forniamo servizi professionali di sviluppo (realizzazione App e siti Web) e consulenziali (web marketing e promozione SEO / PPC).

View Luca Mainieri's LinkedIn profileGuarda il profilo di Luca Mainieri su Linkedin

Salva

Salva

Salva

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vuoi approfondire questo argomento con un nostro consulente?

I nostri esperti di Webmarketing sono a disposizione per aiutarti.