Cos’è Google Analytics 4 e perché dovresti utilizzarlo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La tanto annunciata evoluzione di Google Analytics Universal è finalmente arrivata: GA4 fa ormai parte delle nostre vite da analisti di dati e marketers.

Ma perché è nato GA4 e quali sono le principali differenze tra Google Analytics Universal e Google Analytics 4?

Differenze tra i dati di Universal Analytics e quelli di Google Analytics 

Se sei abituato alle cose che non cambiano mai mi dispiace deluderti, la fine di Google Analytics Universal è già stata annunciata. Il gigante di Mountain View ha annunciato il pensionamento di Google Universal Analytics con tanto di data ufficiale: il luglio 2023 verrà interrotta l’elaborazione di tutti i nuovi hit da parte delle proprietà Universal Analytics.

E dopo?

Non preoccuparti, il pensionamento di Google Universal Analytics non vuol dire la fine del tracciamento. Google Analytics 4 è già pronto ed è anche piuttosto attivo.

Niente panico, ma continua a leggere e ti spiegherò perché tutto quello che sapevi su Google Analytics Universal non basta più.

Cosa cambia tra Universal e GA4?

Andiamo direttamente al sodo: ti starai chiedendo perché dovresti iniziare ad utilizzare GA4 e quali vantaggi puoi ottenere. Partiamo dal primo vero cambiamento: in GA4 non avrai più le Viste ma solo le Proprietà, e sarà possibile gestire più data stream per ogni proprietà.

Dimentica inoltre gli obiettivi, la gestione delle conversioni cambia completamente passando ad un modello semplificato di molto rispetto al predecessore.

Un’altra importante novità è rappresentata dalle custom audience di tipo predictive.

Detto fatto, andiamo a guardare nel dettaglio le principali differenze tra GA3 e GA4.

Il data model in GA4

Cosa cavolo è il data model

Stiamo semplicemente parlando di come vengono gestiti i dati e cosa cambierà da Google Analytics Universal e GA4

Mentre il data model di Google Analytics Universal era completamente basato sulle sessioni, quello di GA4 si baserà esclusivamente sugli Eventi. 

Per essere chiari, le sessioni non sono altro che i gruppi di interazioni che un utente compie in un determinato periodo di tempo quando naviga sul tuo sito web. 

All’interno di una sessione era possibile, con Google Analytics Universal, tracciare e misurare come gli utenti interagivano e quali azioni eseguivano all’interno del sito web.

In GA4 il data model passa da una visione session centric a una di tipo event centric

Perchè Event centric? semplicemente con GA4 potrai tracciare qualsiasi tipo di evento che l’utente compie sulla pagina web, facendo affidamento anche su un numero maggiore di parametri che puoi utilizzare per ogni evento tracciato.

La visione event centric di GA4 ti permette di personalizzare gli eventi e i rispettivi parametri sulla base delle reali esigenze della tua impalcatura di tracking.

Per farla breve: nel vecchio Google Analytics Universal gli hit venivano gestiti in diverse tipologie di eventi (Visualizzazione di pagina, Social, e-commerce ect.), mentre su GA4 vengono tutti acquisiti semplicemente come Eventi. 

Eventi GA4

Nella sostanza GA4 snellisce il data model rispetto a GA Universal eliminando le sessioni e ragionando a livello orizzontale sui singoli Eventi e sui parametri che possono comporre un Evento.

Trattandosi di due data model radicalmente diversi non è per nulla consigliabile pensare di trasferire la struttura di tracciamento da GA3 a GA4.

Le metriche in GA4

Mentre in Google Analytics Universal sono presenti due tipi di utenti, in GA4 troverai ne troverai 3:

  • Utenti totali (GA Universal/GA4).
  • Nuovi utenti (GA Universal/GA4).
  • Utenti attivi (GA4).
metriche GA4

Utenti attivi è una metrica prevista da GA4 che tiene conto del numero di utenti che sono stati attivi per un periodo di 28 giorni.

UA e GA4 utilizzano metodi diversi per identificare gli utenti: UA utilizza il Client-ID, mentre GA4 utilizza in ordine di priorità prima lo User-ID. 

Un aspetto importante del passaggio da Universal a GA4 è rappresentato dal modo in cui vengono conteggiate le conversioni. In GA4 infatti ogni volta che si verificherà un evento di conversione verrà conteggiato.

Conversioni GA4

I vantaggi della nuova visione user-centric saranno più palpabili nei siti di tipo ecommerce, dove GA4 permette di tracciare in maniera più completa i precedenti eventi presenti in Google Analytics Universal. Ad esempio,in GA4 il checkout si articola in tre step maggiormente precisi:

  • begin_checkout.
  • add_shipping_info.
  • add_payment_info.

è inoltre presente il concetto di whitelist.

GA4, in generale, permette di gestire 500 tipologie di Evento con 25 parametri e 25 user property per evento. Oltre gli Eventi custom potrai far affidamento su una serie di eventi automatici già presenti di default:

  • download file  
  • scrolling 
  • video di youtube 
  • link esterni

GA4 avrà un debug nativo

Una novità davvero importante che permetterà di testare gli eventi che stai tracciando e il loro effettivo funzionamento. Potrai visualizzare gli Eventi registrati con i relativi parametri e le user properties.

Debug GA4

Conclusioni

I vantaggi offerti da GA4 sono davvero molti:

  • Un nuovo data model.
  • Miglioramento del tracciamento dell’interazione dell’utente che garantisce nuove metriche predittive, come le entrate potenziali di uno specifici audience e segmenti. 
  • Cross-device e cross-canale, grazie all’utilizzo prioritario dello UserID. 
  • Misurazione Avanzata. Sarà  possibile configurare una serie di eventi in modo automatico direttamente da GA4, senza passare da GTM.
  • Collegamento con BigQuery e con Google Ads.

Piccolo consiglio finale: prima di passare seriamente a GA4 sarebbe meglio avere chiaro in mente un piano di misurazione, in modo da essere in grado di gestire l’implementazione  e la struttura del tracciamento del tuo sito.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Marco Zucca
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup