PNRR e digitale: contributi a fondo perduto fino al 40% per ecommerce e web marketing (2022)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
contributi ecommerce

Sei un imprenditore alla ricerca di finanziamenti per realizzare un sito web ecommerce o un piano di web marketing? Allora i finanziamenti previsti dal PNRR del 2022 possono fare al caso tuo.
Grazie alle risorse stanziate dall’Unione Europea, nell’ambito del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), puoi avere accesso ai finanziamenti che supportano le PMI nell’internazionalizzazione e nella transizione digitale ed ecologica

Curioso di saperne di più? Continua a leggere, ti spiego tutto.

A chi si rivolge il bando

Il bando si rivolge a tutte le PMI con sede legale in Italia e con almeno 2 bilanci depositati relativi a 2 esercizi completi. Fino al 31 maggio 2022 potrai richiedere i finanziamenti agevolati a valere sulle risorse del PNRR – NextGenerationEU. 

Attenzione però, non è possibile accedere ai contributi previsti dal bando per le aziende operanti nei settori:

  • Agricoltura, Silvicoltura e Pesca
  • Manifatturiero per le attività di produzione di carne non di volatili e dei prodotti della macellazione e produzione di carne di volatili e dei prodotti della macellazione

Quali sono le spese ammissibili

Le possibilità di intervento previste dal bando sono molteplici e rendono questo contributo un’ottima occasione per la crescita della tua azienda. Le possibilità di intervento possono essere suddivise in tre macroaree:

  • Creazione e sviluppo di una Piattaforma propria oppure dell’utilizzo di un marketplace 
  • Investimenti per la Piattaforma propria oppure per il marketplace
  • Spese promozionali e formazione relative al progetto, quindi incluse ancche le attività di web marketing

Tra queste, le spese ammissibili e finanziabili sono:

  • Creazione di una nuova Piattaforma propria;
  • Miglioramento di una Piattaforma propria già esistente;
  • Nuovo spazio o store di una Piattaforma di terzi;
  • sicurezza dei dati e della piattaforma;
  • Spese per certificazioni internazionali di prodotto;
  • Spese per web marketing, indicizzazione SEO, comunicazione e promozione;
  • Spese per formazione personale, traduzioni, schede tecniche;
  • Spese per social network, software dedicato;
  • Aggiunta di contenuti e soluzioni grafiche;
  • Spese per lo sviluppo del monitoraggio accessi alla piattaforma, di analisi e tracciamento dati di navigazione;
  • Consulenze finalizzate allo sviluppo e/o alla modifica della piattaforma o registrazione, omologazione e tutela del marchio.

Come funziona il contributo e-commerce 2022

Il bando prevede un finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis”  con co-finanziamento a fondo perduto in regime di “Temporary Framework” per la realizzazione di un progetto di investimento digitale per la creazione o miglioramento di una piattaforma e-commerce o l’accesso ad una piattaforma di terzi (marketplace) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Importo massimo finanziabile:

  • Per una piattaforma propria: fino a € 300.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa
  • Per una piattaforma di terzi: fino a € 200.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa

Importo minimo pari a € 10.000

Quota massima a fondo perduto: fino al 40% per le PMI del Sud, fino al 25% per le restanti PMI. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa in ogni caso nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione in regime di Temporary Framework per impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.

Conclusioni

Poter sfruttare questi finanziamenti per sostenere la crescita della tua impresa e i tuoi progetti potrebbe rappresentare l’occasione giusta che stavi cercando.

Se sei interessato a questo o altri finanziamenti previsti dal PNRR, puoi richiedere informazioni presso lo sportello ad hoc gestito da Simest.

Per qualsiasi necessità di consulenza e per lo sviluppo del tuo e-commerce noi di Neting siamo a tua disposizione.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Marco Zucca
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup