Siti web sicuri: dieci consigli per acquisti online ed home banking

Con l’aumento dell’utilizzo della rete internet per le transazioni economiche, attraverso siti web di e-commerce e di servizi (come shop online, servizi a pagamento, utility pubbliche, poste, home banking, etc.), aumentano anche i rischi per gli utenti, i quali si trovano a destreggiarsi tra mille possibili pericoli di frodi digitali.

In una società sempre più interconnessa, in cui il ruolo delle tecnologie digitali, dei siti web e dei dispositivi mobile quali smartphone e tablet, gioca un ruolo fondamentale nella creazione, diffusione, condivisione ed utilizzo delle informazioni digitali, le notizie di frodi sempre più ingegnose perpetrate a danno di privati e di aziende sono quasi all’ordine del giorno.

Grazie all’interconnessione a livello planetario dei sistemi informativi, la pervasività delle tecnologie digitali è arrivata anche in ambito privato (ad esempio per gli acquisti online o per l’accesso a servizi bancari e sanitari), portando però all’evoluzione, nel corso degli anni, anche degli schemi utilizzati dai malintenzionati per effettuare frodi ai danni degli utilizzatori della rete, soprattutto a danno dei più anziani e degli utenti meno “tecnologici”.

Da sempre Neting, impegnata nello sviluppo e realizzazione di siti web sicuri per l’e-commerce e di applicativi aziendali ed app mobile, è impegnata nel garantire la massima sicurezza ai propri clienti. Questo impegno quotidiano ha anche recentemente portato allo sviluppo di un software gratuito per la sicurezza dei siti web.

Vogliamo di seguito riportare invece dei consigli sull’utilizzo della rete (ma soprattutto di buon senso), per cercare di aumentare la consapevolezza sui possibili rischi e per capire come evitarli.

Il segreto per difendersi dalle frodi online? La diffidenza.

1. Diffidate da tutti i messaggi con allegati

Diffida di qualsiasi messaggio (email, sms, notifica push, social, etc.) anche se apparentemente autentico che ti invita a scaricare documenti o programmi in allegato.

Potrebbero contenere dei malware che si installano sul tuo pc.

2. Diffidate di qualunque richiesta su chiavi, password e numeri di carta di credito

Diffida di qualunque richiesta di dati relativi a carte di pagamento, chiavi di accesso all’home banking o altre informazioni personali ricevute su qualsiasi canale digitale (posta elettronica, sms, etc.).

La tua banca e qualunque altra Autorità non ti chiederanno mai queste informazioni, anche in ragione di presunti motivi tecnici o di sicurezza.

3. Evitate connessioni ai siti web usando link trovati nelle email

Spesso arrivano richieste, bollette, estratti conto attraverso email che ti invitano a connetterti al sito web per effettuare operazioni. Diffida dei link contenuti in queste email. Per connetterti al sito della tua banca, scrivi direttamente l’indirizzo nella barra di navigazione.

Non cliccare su link presenti su e-mail e sms, che potrebbero invece condurti su siti contraffatti, molto simili all’originale.

4. Controlla sempre gli estratti conto

Sia che usi la carta di credito, PayPal o altri sistemi, controlla regolarmente le movimentazioni e gli estratti conto per assicurarti che le transazioni riportate siano quelle realmente effettuate.

5. Quando è possibile, attiva le notifiche

Molti sistemi online, quali banche e carte di credito, danno la possibilità di attivare il servizio di notifica sms per ricevere immediatamente informazioni su movimentazioni ed operazioni.

Attiva immediatamente questi servizi associandoli al tuo dispositivo mobile (cellulare).

6. Verifica sempre l’indirizzo a cui ti colleghi

Quando hai a che fare con una banca, verifica sempre l’autenticità della connessione controllando con attenzione il nome del sito nella barra di navigazione. Se è presente, clicca due volte sull’icona del lucchetto (o della chiave) in basso a destra nella finestra di navigazione e verifica la correttezza dei dati che vengono visualizzati.

I siti web che richiedono transazioni economiche (acquisti online con carta di credito, ma anche banche online) devono essere in protocollo HTTPS. Questo è verificabile dalla presenza del lucchetto.

Google Chrome

Mozilla Firefox

Internet Explorer

Inoltre, se hai dei dubbi sulla veridicità dell’indirizzo mail che ti ha contattato, verifica subito se l’indirizzo esiste oppure no. I programmi online per farlo sono diversi, uno tra questi è http://www.mio-ip.it/verifica-email.

7. Attenzione ai siti che ti chiedono di installare programmi

Durante la navigazione in internet, installa solo programmi di cui puoi verificare la provenienza.

Se compaiono pop-up e/o schermate che richiedono l’installazione di programmi, evita di cliccare e chiudi la pagina web.

Molto spesso i programmi più pericolosi sono proprio quelli che dichiarano che il vostro computer è a rischio, infetto o compromesso! Diffida da banner o avvisi che non provengono direttamente dal vostro antivirus.

8. Antivirus ed aggiornamento puntuale di tutti i software

Installa e mantieni aggiornati software di protezione (antivirus e antispyware), ed effettua delle scansioni periodiche del tuo hard disk.

Aggiorna costantemente sistema operativo e applicativi del computer, installando solo gli aggiornamenti ufficiali disponibili sui siti web delle aziende produttrici.

9. Fai attenzione alla velocità ed alle prestazioni

Fai attenzione a eventuali peggioramenti delle prestazioni generali (rallentamenti, apertura di finestre non richieste, ecc.) o a qualsiasi modifica improvvisa delle impostazioni di sistema: possono indicare infezioni sospette.

10. Nel dubbio, usa il telefono

Se riscontri problemi o anomalie, o hai solo dei dubbi in merito alla sicurezza, cerca un contatto telefonico e chiama.

Non completare le transazioni se sul sito web non è presente una pagina contatti completa di numeri telefonici.

Se non siete sicuri è sempre meglio chiamare prima di inserire qualsiasi informazione sensibile.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe Interessarti

Luca Mainieri
Dal 2013 sono l’orgoglioso papà di Francesco e Camilla, due panzottini che hanno reso la mia vita più ricca di emozioni. Dal 2002 mi occupo di web in modo professionale, prima come programmatore e successivamente come consulente webmarketing e seo / ppc e social media. Nel 2009 ho creato Neting, con la quale forniamo servizi professionali di sviluppo (realizzazione App e siti Web) e consulenziali (web marketing e promozione SEO / PPC).
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
SCRIVI UN GUEST POST

Sei un blogger e sei interessato a scrivere articoli per il Blog di Neting?

Vuoi approfondire questo argomento?

Vuoi saperne di più? Hai bisogno di aiuto per il tuo business?
I nostri esperti sono a tua disposizione.