4 tendenze di marketing da tenere d’occhio nel 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
B2b Marketing Trends 2021

È innegabile che la pandemia abbia cambiato i processi sociali e con essi lo sviluppo del mercato. Anche il marketing sta cercando di adattarsi alle nuove tendenze, sia nel B2C, che nel B2B. Se il B2C si è spostato verso una maggior importanza della performance, il B2B sta invece cercando di puntare sul miglioramento nella costruzione del proprio brand. In questo articolo parleremo delle 4 tendenze di marketing da tener d’occhio nel 2021, soprattutto per quanto riguarda il settore B2B.

1. Nuove strategie digitali per raggiungere la propria audience

Già prima della pandemia, la tendenza che si osservava era una ricerca verso nuovi canali di mercato per raggiungere il proprio pubblico. La pandemia, possiamo dire, ha agito da acceleratore verso la creazione di un nuovo mindset. Lo spostamento di gran parte delle attività aziendali dal fisico al digitale, ha richiesto l’adattamento dei propri canali comunicativi e un cambio delle proprie strategie.

Con lo smart working, le ore medie passate davanti allo schermo sono aumentate, fino a creare una situazione di affaticamento da schermo. La domanda che ci si pone è quindi, come ovviare al problema di continuare a utilizzare il digitale, diminuendo la permanenza dell’utente davanti al computer o ai mobile devices?

Insomma, il punto su cui i fruitori pongono l’attenzione, è quello di cercare di rimediare all’aumento delle ore passate davanti allo schermo ed al successivo affaticamento mentale dovuto a questo.Ciò che si sta osservando, è una ricerca di alternative allo stare davanti al computer e puntare sui contenuti audio, potrebbe essere la scelta vincente in questo periodo.

Abitudini Consumo Digitale Covid19

I vantaggi delle campagne audio

La pandemia, il lockdown ed il distanziamento hanno contribuito a far aumentare le attività che si svolgono in solitaria. Ascoltare musica o navigare sui social sono due esempi di attività che sono aumentate in maniera particolare. Ecco perché è davvero importante considerare la possibilità di aumentare i propri investimenti in campagne audio.

Le nuove tendenze di marketing dimostrano come contenuti semplici, chiari, informativi e veloci, siano particolarmente utili alle campagne marketing. E quale modo migliore per creare questo tipo di messaggio se non con campagne audio?

2. Capire a chi ci si rivolge

Il pubblico e gli attori sono cambiati e possiamo dire che i Millennials siano i veri protagonisti del cambiamento nelle dinamiche digitali. La generazione nata nel periodo che va dall’81 al 1996 è quella che per prima ha avuto la possibilità di utilizzare nel quotidiano un gran numero di prodotti tecnologici, i quali oggi fanno parte della loro vita quotidiana. Che si tratti di laptops, tablet o mobile, si parla di strumenti di uso quotidiano, utilizzati sia nella vita privata che nella vita lavorativa, oppure con entrambi gli scopi insieme.

Ecco perché, essendo i Millennials gran parte di coloro che occupano posizioni rilevanti nelle aziende in questo momento, dobbiamo pensare ad una rivoluzione nel modo di fruire non solo i prodotti, ma anche la pubblicità. I canali dove il pubblico è più ricettivo, non sono più quelli classici, ma sono diventati i canali social e audio.I Millennials, si aspettano inoltre, in quanto fruitori di prodotti B2B, di poter far parte del processo decisionale aziendale riguardante essi e di poter contribuire alle scelte. Dopotutto, sono proprio loro che stanno sperimentando il passaggio dal lavoro in ufficio, allo smart working e che si stanno interfacciando con le sfide relative ai programmi aziendali ed ai meeting in remoto. Inoltre, il passaggio dal lavoro in ufficio allo smart working, ha creato anche un abbattimento delle gerarchie, per cui le nuove generazioni si sentono più libere di esprimere le proprie opinioni per far sapere cosa vogliono e di cosa hanno più bisogno.

Aspettative diverse dei giovani sullo Smart Working

3. Scegliere i giusti formati di advertising digitale

Abbiamo detto che il pubblico attuale B2B è formato da persone molto competenti in fatto di nuove tecnologie, che sanno perfettamente che cosa vogliono, e la cui preoccupazione principale è la ricerca di modi per staccare dal computer, di prendersi una pausa dagli schermi.

Ecco perché molte aziende B2B hanno dichiarato che il loro scopo per il 2021 è di aumentare il budget per le campagne audio e streaming.

Tuttavia, essendo tutto in fase di cambiamento, non esiste una risposta univoca su quale sia la migliore strategia digitale su cui puntare. Quello che è certo è che le aziende B2B stanno cercando nuove strade per aumentare l’engagement del proprio audience e che lo fanno sperimentando e mixando diverse strategie. Quello che si nota è la tendenza a dare una maggior rilevanza a formati pubblicitari alternativi ed a considerare i bisogni dei decision makers.

In particolare, l’utilizzo di contenuti audio, rappresenta un ottimo modo per parlare di un argomento in maniera estesa, aumentare il proprio reach e rafforzare la propria brand image.

4. Sperimentazione e creatività per creare empatia e aumentare il reach

L’attuale tendenza nel marketing B2B è di prendere spunto dalle tecniche utilizzate nel marketing B2C ed i risultati dimostrano che si tratta di un trend positivo.

Muoversi tra diversi canali digitali e sperimentare nuovi formati di advertising quali audio, streaming, video e social, ha dimostrato non solo un aumento del reach, ma anche un aumento dell’attenzione da parte dei potenziali clienti.

Inoltre, l’utilizzo di questi canali aiuta ad avvicinarsi agli utenti finali, raccontando una storia, invece di basarsi su un mero messaggio pubblicitario. Questo aiuta soprattutto la creazione della propria immagine di brand.

Un altro risultato interessante, che si evince da questo processo, è che le vendite aumentano, quando nei messaggi pubblicitari non si parla esplicitamente di vendita.

Importanza della Brand Reputation per aree geografiche

Conclusioni

Abbiamo visto come la creazione di contenuti significativi sia importante nella creazione della propria immagine anche nel B2B e come sia importante prendere spunto dalle strategie di advertising utilizzate nel B2C.

Spostarsi da un canale all’altro, sperimentare con nuovi formati pubblicitari, essere creativi ed informativi allo stesso tempo, ma soprattutto avere ben presenti le esigenze del proprio pubblico, sono i fattori cruciali del marketing B2B per il 2021.Hai già pensato su quali aspetti puntare per il tuo advertising? Contattaci e ti aiuteremo a individuare le strategie migliori per il tuo business!

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Valentina Bonifaci
Content writer per professione ma soprattutto per passione. Mi piace sperimentare ed essere sempre informata sulle ultime tendenze. Terribilmente curiosa, amo concentrarmi sui dettagli. Likes: architettura Bauhaus e lo yoga.
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vuoi migliorare la tua strategia di web marketing?

contatta uN CONSULENTE marketing di neting

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup