Come ottimizzare le tue campagne Facebook Ads con i Test A/B 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Test A/B Facebook

L’esperienza insegna: ogni strategia di marketing è migliorabile. Fermarsi e incaponirsi sulle proprie convinzioni non è mai la maniera giusta di affrontare i risultati, buoni o cattivi che siano, delle tue campagne ads. Spesso trovare la chiave per migliorare le tue campagne Facebook Ads sembra impossibile o dispendioso.

Ma non disperarti, ottimizzare le tue campagne ads senza perderci la testa e con un metodo preciso di interpretazione dei dati esiste. 

Se anche tu vuoi capire come migliorare le performance delle tue campagne con i test A/B di Facebook allora ti consiglio di leggere questo articolo, perché sto per parlarti di come testare le tue campagne Facebook  in modo da aumentare le tue perfomance!

I test A/B di Facebook ADS

In questo continuo flusso di variabili da tenere in considerazione, il testing delle tue campagne è il miglior modo per migliorare le prestazioni senza fare danni e senza impazzire dietro complicate analisi di dati.

Ma come funziona in pratica un test A/B?

test A/B Facebook Ads

I test A/B consentono di modificare le variabili (grafica dell’inserzione, copy, pubblico o il posizionamento) per stabilire quale strategia ottiene i risultati migliori e ottimizzare così le tue campagne. 

Uno dei motivi per cui dovresti sempre prendere in considerazione la possibilità di effettuare dei test A/B  è la possibilità di abbassamento del tuo costo per conversione e, di conseguenza, la possibilità di migliorare il tuo ROI. A livello pratico i test A/B di Facebook ti consentono di percorrere due strade:

  • Test a livello di campagna.
  • Test a livello di gruppi di inserzioni.

Vediamoli nel dettaglio.

Test A/B su Campagna

I test sulle campagne ti permettono di operare dividendo il tuo pubblico in due campagne con una variabile di differenza. Solitamente le possibilità vengono ridotte a tre e la variabile può essere definita da:

  • Posizionamento: come ben sai Facebook mette a disposizione  diversi posizionamenti tutti differenti tra loro e su diverse piattaforme (Instagram, Facebook, Messenger…). 
  • Evento di ottimizzazione. Potresti prendere in considerazione la possibilità di usare come variabile l’evento di ottimizzazione per capire quale di questi ottiene migliori performance.
  • Target differenti: uno dei casi più utilizzati. Dividere  pubblici delle due campagne secondo una targetizzazione diversa al fine di trovare quello che più risponde alle nostre esigenze e ai nostri obiettivi di marketing.

Creare il tuo Test A/B su due campagne è molto semplice. Ti basterà recarti nella sezione Esperimenti del tuo account Business Facebook selezionando cosa desideri testare e inserendo il flag su Campagne.

Quando crei il tuo test A/B a livello di campagna tieni sempre a mente tre best practice per i tuoi esperimenti:

  • Ci deve essere solo una differenza sostanziale tra le tue campagne. Troppe variabili non ti permetterebbero di capire quale di queste abbia influito realmente sui risultati
  • Le tue campagne devono avere  lo stesso budget. Ovviamente la parità di budget rende più attendibili i risultati.
  • Le tue campagne devono rimanere attive per l’intera durata del test (non credo siano necessarie spiegazioni a riguardo, vero?).

Test A/B su Gruppo di inserzioni

Se i test sulle campagne sono molto utili per indagare target, posizionamenti ed eventi di ottimizzazione, quelli sui gruppi di inserzioni vengono spesso utilizzati per decretare le creatività maggiormente performanti.

I test A/B sui gruppi di inserzioni possono essere utilizzati per le seguenti ragioni:

  • Decretare la grafica maggiormente performante.
  • Individuare il copy più persuasivo.
  • Trovare il target giusto.

Se scegli di effettuare test A/B su gruppi di inserzioni ti consiglio di non creare troppe variabili di differenza tra un gruppo di inserzioni e l’altro.

Puoi anche provare a eseguire un test su più di due creatività ma sempre con la stessa variabile di riferimento. 

Mi spiego meglio: se per esempio decidi di effettuare un test sui copy non è consigliabile cambiare anche il formato grafico in una delle inserzioni.

Anche in questo caso valgono le best practice dei test a livello di campagna:

  • Ci deve essere solo una differenza sostanziale tra le tue campagne.
  • Le tue campagne devono avere  lo stesso budget. 
  • Le tue campagne devono rimanere attive per l’intera durata del test.

Come creare un test A/B con lo strumento Esperimenti di Facebook

Sia nel caso volessi effettuare un test A/B su una campagna che su un gruppo di inserzioni, ti consiglio di passare dallo strumento Esperimenti di Facebook. Qui potrai impostare tre tipi di Test A/B:

  • Test su gruppo di campagne.
  • Test su campagne.
  • Test su gruppi di inserzioni.
Test A:B Campagna

Di seguito Facebook ti chiederà di impostare una data di inizio e una di fine, tieni bene a mente che il tuo test non potrà durare più di un mese e meno di un giorno.

esperimenti test A/B

Scegliere la metrica chiave del test A/B

Questa è la parte più divertente ma anche quella su cui porre maggior attenzione. La scelta della metrica chiave. Rifletti bene perché questa metrica sarà quella presa in esame per decretare la versione vincitrice del tuo test A/B.

vincitore test a/b

L’algoritmo di Facebook, già in fase di settaggio, proverà a darti una stima di efficacia del test. Questo può aiutarti a capire se hai settato tutto nel migliore dei modi secondo Facebook (alla fin fine si tratta di dare a Facebook le condizioni migliore per svolgere il test).

Diamo il via alle danze. Il tuo test A/B è pronto a partire

Una volta terminata la fase di settaggio potrai avviare il tuo test A/B. Da ora in poi, e fino alla data scelta come termine del test, non dovrai preoccuparti di molto. Sarà infatti Facebook a determinare un vincitore tra le due campagne (o tra le inserzioni o gruppi di inserzioni) e a comunicartelo alla fine del test. 

Tuttavia, nel caso una delle tue campagne dovesse esplodere (metaforicamente) a livello di performance, Facebook potrebbe decidere di interrompere il test in anticipo e decretare il vincitore prima della data finale. 

Altri modi per effettuare test A/B su Facebook

Non sempre Facebook permette di utilizzare i test A/B. Ad esempio, nel caso fosse attiva l’espansione targetizzata non ti sarà possibile procedere con il test. Non disperare però, in questo caso puoi bypassare la procedura “standard” e creare il tuo test A/B su misura. 

Dal Business manager di Facebook è infatti possibile creare test A/B in differenti modi:

  • Duplicando una campagna, un gruppo di inserzioni o un’inserzione esistente.
  • Creando una nuova campagna pubblicitaria. In questo caso, hai la possibilità di eseguire un A/B test quando crei una nuova campagna pubblicitaria, in modo guidato o veloce. 
  • Dal già citato strumento “Esperimenti”.

Il nostro test A/B è terminato: abbiamo un vincitore

Come avrai capito, anche noi di Neting utilizziamo i test A/B per ottimizzare le campagne ads in continuazione. 

Qui sotto trovi un esempio di risultato finale di uno dei tanti test effettuati. 

In questo caso si trattava di un semplice test per una campagna con obiettivo traffico

La metrica chiave monitorata erano i click sul link mentre la variabile di differenza era determinata dal pubblico. Per farlo abbiamo utilizzato due gruppi di inserzioni differenti a cui abbiamo assegnato lo stesso budget giornaliero

Alla fine a spuntarla è stato il gruppo di inserzioni Interessi B. Il gruppo di inserzioni vincente ha ottenuto infatti una percentuale maggiore di click sul link ad un cpc inferiore.

risultati test A/B

Conclusioni

Effettuare continui test sulle tue campagne potrà sembrare una perdita di tempo, tuttavia sarà questo modo di operare che alla fine ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi di marketing con miglior efficacia.

Ricorda, qualsiasi strategia di advertising online deve trovare risposte su dati solidi e non su semplici supposizioni lasciate a se stesse.  Ora hai tutti gli strumenti necessari per riuscire a effettuare test A/B in totale autonomia. E se dovesse servirti una mano per ottimizzare le tue campagne ads non temere, noi di Neting siamo qua per aiutarti.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vuoi migliorare la tua strategia di web marketing?

contatta uN CONSULENTE marketing di neting

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup