Come l’Intelligenza Artificiale influenza il marketing? Ecco l’AI Marketing o Marketing AI driven

Cos'è il Marketing AI driven

Il marketing ha attraversato diverse fasi dalla sua creazione seguendo e cavalcando le innovazioni per promuovere i prodotti in modalità originali e coinvolgenti.

Dal marketing tradizionale basato sulla pubblicità nel packaging, nei cartelloni e riviste si è poi evoluto in quello alla radio e della televisione.

Dall’avvento dei social nei primi anni 2000 si parla di social media marketing e lo sviluppo dei blog e delle community ha poi creato il famoso community marketing. 

Il marketing moderno comprende una varietà plurale di mezzi e piattaforme e si basa sulla creazione di contenuti ovvero il content marketing.

I contenuti variano da quelli audio e video come podcast e dirette streaming ai contenuti digitali nei siti web e video reel delle piattaforme più conosciute come TikTok, Instagram, Youtube e Twitch.

Il 2023 è stato l’anno dell’intelligenza artificiale e nel 2024 molti di questi contenuti sono spesso creati da piattaforme di Intelligenza Artificiale che li generano e li analizzano stando al passo coi i gusti dei clienti target. 

Nasce così l’AI marketing, il marketing guidato dall’Intelligenza Artificiale (IA) o in inglese, il marketing AI-driven e, conoscerne i trend, permette alle aziende di adeguare le proprie strategie e rimanere competitive.

Qui di seguito abbiamo riportato quattro dei principali trend dell’AI marketing del 2024.

L’Intelligenza Artificiale per personalizzare le campagne di marketing

Un trend riconosciuto nel marketing AI driven è quello della personalizzazione avanzata che prevede l’utilizzo di piattaforme dotate di intelligenza artificiale per lanciare campagne pubblicitarie mirate.

Le campagne mirate fatte con sistemi di IA si dimostrano decisive nella fase di targeting e selezione dei segmenti di pubblico e nella personalizzazione dei contenuti basata sul profilo del singolo utente.

Il caso più famoso è quello delle campagne Performance Max di Google Ads il cui obiettivo è migliorare il rendimento in termini di conversioni in base pubblico target, al ritorno pubblicitario (ROAS) o costo per azione (CPA) specificati dall’inserzionista. 

Questo tipo di campagne aiuta a trovare più clienti e agisce su tutti i canali di Google, come YouTube, la Rete Display, la rete di ricerca, Discovery, Gmail e Maps.

Performance Max utilizza l’IA di Google per partecipare alle offerte GAds, modificare il budget, trovare nuovi segmenti di pubblico e adattare le creatività agli utenti target. 

Logo campagne Performance Max di Google

L’Intelligenza Artificiale per l’Analisi Predittiva per il marketing

Un altro uso certificato dell’AI marketing è quello successivo al marketing guidato dai dati (marketing data driven) che, grazie a piattaforme AI sofisticate, si arricchisce di leve utili alla comprensione ed elaborazione dei big data.

L’intelligenza artificiale predittiva è infatti quella che serve alle aziende per l’elaborazione e l’analisi dei dati: una funzione fondamentale per guidare i processi decisionali e impostare le strategie future.

L’ IA predittiva permette di prevedere trend, schemi ricorrenti e modelli comportamentali dei clienti target grazie a un’analisi approfondita dei dati a disposizione.

L’analisi dei dati viene utilizzata dallo strumento analitico di IA in grado di anticipare eventi futuri come ad esempio offrire previsioni sugli acquisti o sui livelli di soddisfazione dei clienti.

Tra i tanti software analitici famosi Tableau è sicuramente un leader indiscusso e si presenta come la piattaforma che integra l’intelligenza artificiale per consentire a tutti di far emergere previsioni e informazioni.

Nello specifico l’IA di Tableau fa emergere informazioni rilevanti e approfondite nel flusso dell’analisi, per prendere decisioni aziendali complesse in modo rapido e sicuro.

In aggiunta Tableau adotta anche un sistema creato da SalesForce di machine learning (ML),  Einstein Discovery, che permette di creare modelli predittivi intuitivi utilizzabili senza il bisogno di saper programmare.

La creazione guidata di modelli, prendere decisioni migliori su previsioni AI e pianificare scenari di simulazione è ciò che ricade nel termine Business Intelligence: un’arena in cui tutte le migliori aziende devono cimentarsi.

Elementi della BI o Business Intelligence

L’Intelligenza Artificiale Generativa per il marketing

Un’altra scacchiera decisiva su cui le aziende competono è quella della generazione di contenuti che devono essere rilevanti per il pubblico di riferimento e capaci di creare coinvolgimento. 

I contenuti più coinvolgenti sono quelli interattivi come quiz, giochi, presentazioni dinamiche, infografiche o video corti che condensano in pochi secondi contenuti altamente virali. 

L’IA generativa è quella che in questo campo produce i migliori risultati, capace di sviluppare testi, canzoni, video, audio e immagini strabilianti suggerendo temi al passo con i contenuti più votati sui social media.

Opus Clip ad esempio, è uno strumento di IA generativa progettato per aiutare i creatori di video a trasformare video lunghi in clip più brevi e professionali ottimizzati per le piattaforme di social media come TikTok, YouTube Shorts e Instagram Reels.  

Questo tool aiuta i marketers a far crescere i propri brand e canali social portando un maggior numero di Lead Qualificati cioè quelli che hanno più probabilità di diventare clienti rispetto ad altri lead.

Questa piattaforma è stata scelta e apprezzata da più di 5 milioni di creators e aziende nel mondo perché sfrutta i big data per analizzare i tuoi contenuti video in relazione alle ultime tendenze sui social.

Opus Clip seleziona i momenti salienti del tuo video lungo, li riorganizza in un cortometraggio virale e lo perfeziona con didascalie dinamiche,captions accattivanti ed efficaci CTA

Un altro esempio famoso di IA generativa è Sora, di Open Ai, capace di riprodurre video dai prompt AI ovvero dai testi scritti dagli utenti con le indicazioni su cosa inserire nei video. 

Per saperne di più su come scrivere prompt Ai in maniera efficace leggi il nostro articolo Neting : “Prompt per AI: cosa sono e come si creano?”.

Sora può generare video della durata massima di un minuto mantenendo la qualità visiva e l’aderenza alla richiesta dell’utente.

La piattaforma è in grado di generare scene complesse che non si limitano a ciò che l’utente ha chiesto nel prompt, ma le arricchiscono con elementi che realmente esistono nel mondo fisico.

Come funziona Sora di Open AI

Le grandi aziende, artisti, designer e registi già utilizzano Sora e chissà in futuro quante altre piattaforme simili potranno venire sviluppate con cambiamenti rivoluzionari in ogni ambito dell’arte e non solo per il marketing aziendale.

L’Intelligenza Artificiale al servizio del marketing conversazionale

Il marketing conversazionale usa l’IA per interagire con i propri clienti in maniera diretta e istantanea tramite Chatbot e assistenti virtuali offrendo un servizio di messagistica mirata.

Questa tendenza di marketing digitale impiega chatbot intelligenti con apprendimento automatico ed elaborazione del linguaggio naturale (NLP), consentendo ai clienti di avere una conversazione bidirezionale con l’azienda.

Gli assistenti virtuali basati sull’ IA hanno rivoluzionato il mondo del servizio clienti e molti di questi non sono più disposti ad aspettare soluzioni ma cercano una risposta immediata. 

Il marketing conversazionale con l’IA mira ad aumentare la soddisfazione dei clienti in modo da aumentare il ritorno all’acquisto per una esperienza utente di livello.

Per sapere come creare chatbot di successo sul proprio sito leggi anche il nostro articolo Neting: “Chatbot UX: 10 Best Practices per un’Interazione Perfetta”.

L’assistente virtuale supporta il cliente lungo tutto il percorso di acquisto, lo coinvolge attivamente e si offre di rispondere alle sue richieste con raccomandazioni di prodotti e offerte personalizzate.

Un altro aspetto chiave del marketing conversazionale con assistenti AI è la sua capacità di raccogliere i dati da queste interazioni per migliorare il servizio offerto.

Grazie a questi dati le aziende possono individuare i prodotti più richiesti, le offerte più di successo per aumentare le conversione e la fidelizzazione del cliente finale.

 

Marketing Conversazionale: chatbot marketing

Conclusioni

Le innovazioni in campo di IA proliferano e una costante per tutti questi software è che non basta affidarsi alle piattaforme ma ci vogliono anche figure esperte e capaci per gestirle e trarne i benefici migliori.

Noi di Neting siamo consulenti esperti nel lancio e monitoraggio di campagne GAds e nello sviluppo di siti web all’avanguardia con integrazioni AI e chatbot così come gli ultimi trend di mercato richiedono. 

Stare al passo con i trend di IA 2024 significa investire in una evoluzione duratura e lungimirante e Neting è qui per accompagnare la tua crescita e investire nel tuo futuro. 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vuoi migliorare la tua strategia di web marketing?

contatta uN CONSULENTE marketing di neting

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup