Usare i form Multi Step per la Lead Generation può aumentare l’efficacia della tua landing page

Multi Step Form

Quante volte si sentono gli esperti di marketing che parlano di lead generation? Di quanto sia importante per portare nuovo traffico ad un sito web che dovrebbe convertire i nuovi lead e quindi aumentare i fatturati aziendali? Ma come si aumentano i contatti? Come si può far crescere il proprio business con l’on-line?

Definizione di Multi-Step Lead Form

Secondo HubSpot un Multi-Step Lead Form è “un long form o form lungo che viene diviso in più pezzi. Il Multi-Step Lead Form si usa per fare form lunghi, come i moduli di spedizione o di registrazione, perché meno intimidatori e scoraggianti. In questo modo si permette agli utenti di completare le loro informazioni in step più piccoli, così da creare una user experience positiva e favorire l’incremento delle conversioni”.

Questa descrizione accurata su cosa sono i Multi-Step Lead Form spiega bene il concetto e non lascia dubbi sulle fasi di attuazione, anche se non spiega davvero perché sono così importanti.

Immaginiamo quindi che un utente carichi una pagina web e veda decine di campi form da compilare. Quanto è probabile che quella persona inizi a compilare il modulo? Figuriamoci a completare l’intero modulo, a compilarlo correttamente e poi a premere il pulsante di invio.

Più campi del modulo gli utenti vedono, maggiore è il carico di lavoro che si sta mettendo davanti ai loro occhi. A questo punto il tutto si riduce a quanto veramente gli utenti vogliono ciò che viene loro offerto.

Se il desiderio di avere ciò che desiderano è abbastanza alto le persone compileranno il modulo, ma non bisogna mai dimenticare che gli utenti in genere “ricevono” molto poco dalla maggior parte delle conversioni (una newsletter, un coupon o il pagamento di qualcosa con i loro sudati soldi) e quindi il tasso di abbandono è potenzialmente molto alto se viene loro proposto in un unico passaggio la compilazione di un form lungo e ricco di dati da inserire.

Perchè i Multi Step Lead Form possono essere utili alla tua Landing Page

I Multi-Step Lead Form sono la risposta più efficace alle domande appena fatte e anche se non sono ancora molto conosciuti nel settore del marketing, e molto spesso anche dagli addetti ai lavori, sono uno degli strumenti più efficaci per fare lead generation.

Chi lavora nel web marketing spesso guarda più all’obiettivo finale da raggiungere nel minor tempo possibile senza, invece, analizzare le fasi e soprattutto i “form a più fasi“.

Anche se questo è e rimane il punto centrale di quasi la totalità dei siti web, con la maggior parte dei siti delle piccole imprese che segue “fedelmente” questa formula di base, sfortunatamente e probabilmente durante questo processo non si stanno acquisendo, come si dovrebbero, tutte le informazioni dettagliate dei nuovi lead.

Ciò di cui si ha veramente bisogno è un’impostazione del modulo di acquisizione lead in più passaggi.

La maggior parte dei siti delle piccole imprese acquisisce solo due dati dai nuovi opt-in: nome e indirizzo e-mail.

Per molti anni nome ed e-mail sono state le uniche informazioni di cui si aveva veramente bisogno per stabilire una connessione e continuare i propri sforzi di marketing durante l’intera strategia di marketing.

Ma da qualche anno le cose sono cambiate, e non di poco: il nome e l’e-mail da soli non bastano più. Bisogna acquisire più dati e più informazioni sui potenziali clienti e bisogna farlo non appena vengono intercettati.

Acquisire nuove informazioni sui lead al momento dell’iscrizione è il momento migliore per farlo, perché i nuovi lead sono pronti e disposti a divulgare ulteriori informazioni su se stessi. Tuttavia, la maggior parte delle piccole imprese evita di farlo perché è dimostrato che troppe domande o moduli di acquisizione di lead lunghi possono rallentare i nuovi lead e ridurre drasticamente le conversioni.

Questo è certamente vero e dimostrato perché l’aggiunta di più domande ai moduli di attivazione renderà le cose più complicate, molto probabilmente scoraggerà le persone ad iscriversi e quindi abbasserà i tassi di conversione da visitatore a lead.

Ma vero è che c’è un modo più sottile di farlo senza abbassare i tassi di conversione, usando i Multi-Step Lead Form per catturare nuovi lead.

Ecco un esempio di un modulo lead in 3 parti:

  • Passaggio n. 1 = Nome ed e-mail
  • Passaggio n. 2 = 3-5 Domande di indagine rapida
  • Passaggio n. 3 = Indirizzo postale e numero di telefono
Esempio di modulo lead multi step

Quando si dovrebbero utilizzare i Multi-Step Lead Form?

Come dicevamo, la “regola d’oro” del web design è che i moduli più sono corti e più convertono utenti perché producono meno attrito. In pratica, però, questo funziona solo in una serie limitata di casi come, per esempio, quando le persone stanno accedendo ad un account che già possiedono.

Quando si tratta di lead generation, i moduli più corti sono problematici per due motivi:

  1. Rendono le conversioni meno rilevanti per l’utente
  2. Limitano i dati che si possono raccogliere

I dati limitati rendono meno rilevanti i messaggi di follow-up. Un esempio? Non venderemo mai molte t-shirt se togliessimo il campo che permette agli utenti di scegliere la taglia che indossano. Inoltre potremmo non essere pagati se rimuovessimo la sezione dei dettagli di pagamento. Questi sono punti di attrito necessari (e attesi dall’utente finale) che migliorano l’esperienza, a patto che si sia in grado di implementarli nel modo giusto.

Di questo parleremo più avanti ma, per ora, cerchiamo di capire meglio come utilizzare i Multi-Step Lead Form.

Esempio di form multi step con Google Form

Per chi volesse prendere dimestichezza con i form, esiste uno strumento molto divertente e funzionale che si chiama Google Form https://docs.google.com/forms/u/0/ che permette di creare form molto accattivanti e funzionali da embeddare nel proprio sito web. 

Questi form, oltre ad essere facili da costruire ed inserire nel sito, possono poi essere integrati con i Google Docs e permettono di raccogliere le informazioni in automatico in spreadsheet, tipo Excel.

Ecco un esempio di form multi step costruito con Google Form

Quando i marketer dovrebbero usare i Multi-Step Lead Form?

marketer dovrebbero usare un Multi-Step Lead Form quasi sempre per fare lead generation, ma i tre casi d’uso più comuni sono i seguenti:

  1. Quando non si vuole sopraffare le prospettive con un long form
  2. Quando si registrano i potenziali clienti per una nuova azione
  3. Quando si accetta il pagamento di un’offerta

Negli ultimi anni il nostro team ha programmato moduli in più fasi in molti settori e tipi di siti diversi tra loro e possiamo dire che testando sul campo i long form per i clienti della nostra agenzia, difficilmente abbiamo visto che un form tradizionale in un unico passaggio riesca a convertire meglio di una versione multi-step con lo stesso numero di domande.

Basti pensare che quando abbiamo cambiato per alcuni clienti di Neting il modulo di richiesta di consulenza da un modulo di contatto standard WordPress a un modulo multi-step, il tasso di conversione è passato anche dallo 0,96% all’8,1% (un aumento del 743% dei lead!).

Grafico positivo lead migliorati usando modulo multi step

Come progettare form multi-step senza utilizzare il codice

Oggi più che mai è facile trovare online form multi-step pre confezionati che, settandoli, permettono senza utilizzare il codice e quindi senza avere conoscenze informatiche avanzate, di creare da soli il proprio Multi-Step Lead Form.

Molti editor di moduli hanno l’opzione drag-and-drop (trascina e rilascia) che danno piena libertà sulla progettazione dei moduli senza aver bisogno di scrivere alcun codice personalizzato (è possibile comunque aggiungere CSS personalizzati).

Non è quindi necessario progettare un modulo da zero, pur avendo la libertà al 100% di apportare le modifiche desiderate e ciò è importante dal punto di vista dei test tanto quanto nella fase di processo di progettazione iniziale. Quando si è ottenuto il modulo desiderato è possibile incorporarlo in qualsiasi pagina web utilizzando il generatore di codice di incorporamento. Basta copiare il codice e aggiungerlo alla pagina web realizzata con una delle piattaforme CMS più popolari come WordPress e Joomla, così come si incorporano i video di YouTube.

Se vuoi saperne di più su come utilizzare i moduli multi-step per acquisire più lead, o se hai bisogno di un consulente che personalizzi il tuo form di contatti, richiedi un preventivo alla nostra web agency di Bologna!


Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe Interessarti

Antonio Papini
Antonio Papini giornalista e blogger dal 2005 si occupa di seo, marketing e consulenza aziendale principalmente rivolto alla PMI utilizzando le tecniche di growth hacking per velocizzare i processi di crescita basati sulla comunicazione.
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
SCRIVI UN GUEST POST

Sei un blogger e sei interessato a scrivere articoli per il Blog di Neting?

Vuoi approfondire questo argomento?

Vuoi saperne di più? Hai bisogno di aiuto per il tuo business?
I nostri esperti sono a tua disposizione.