Traffico Mobile vs Traffico da desktop: dove navigano gli utenti

mobile vs desktop

Il mondo è sempre più interconnesso e la presenza online è diventata una costante nella vita di miliardi di persone. Secondo i dati Earthweb aggiornati al 2024 nel mondo ci sono 5.47 miliardi di persone che utilizzano Internet con percentuali di crescita anno su anno (in inglese:YoY) in costante aumento.

Il dato di quest’anno (2024) è quello che ha registrato la crescita su base annua più grande dal 2019 con un + 6.2% YoY (dati Earthweb).

Per le aziende, comprendere le preferenze dei consumatori sull’uso dei dispositivi di navigazione, significa avere gli strumenti per impostare le proprie strategie di marketing digitale.

In particolare, conoscere da dove navigano i propri utenti, è utile nel definire i canali di comunicazione e vendita in cui posizionarsi per coinvolgere il proprio cliente target.

Nel confronto tra l’uso del mobile e quello del desktop le metriche chiave da monitorare includono i dati sulla preferenza dell’uno o dell’altro per gli utenti, i vantaggi e gli svantaggi per gli utenti e i KPI fondamentali di navigazione (il tasso di conversione, il tempo medio trascorso sul sito, il tasso di rimbalzo).

Conoscere tutto ciò permette alle aziende di adattare le proprie strategie in base alle preferenze e comportamenti degli utenti massimizzando i propri risultati in un’ottica customer-centric.

Storico dei dati sulla provenienza del Traffico Mobile vs Desktop

Le statistiche sulla provenienza del traffico Internet da dispositivi mobili o da desktop sono notevolmente cambiate dal 2010 al 2024.   

Nel 2024 oltre il 60% del traffico del sito web proviene da dispositivi mobili. Nel 2011 invece, questa cifra era inferiore a un terzo (6,1%) riportando nel 2015 una percentuale pari al 37,2%. 

L’anno di svolta che ha dato il primato al traffico mobile si è avuto per la prima volta nel 2017 e da allora il trend viene confermato con percentuali dominanti del traffico mobile in progressivo aumento specialmente negli anni dal 2020 al 2024 (dati DataReportal).

Percentuale utenti internet da mobile

Traffico Mobile vs Desktop, disparità regionali nel mondo con focus Europeo

Il traffico internet proveniente da dispositivi mobili non è omogeneo in tutto il mondo, al contrario, riscontra disparità significative in base alle regioni del mondo. 

L’Africa e l’Asia sono la regione con la percentuale più alta di traffico internet proveniente da dispositivi mobili (rispettivamente 69,13% e 65.2%) mentre l’Europa e il Nord-America registrano un 50% e 50%  tra traffico mobile e desktop, in ultimo, chiude la statistica l’Oceania come la regione meno incentrata sul mobile al mondo con soli 39,51% di dati provenienti da mobile.  

Tra i paesi esaminati in Europa, le percentuali di traffico Internet mobile più basse rispetto al desktop riguardano la Russia (30,2%) e il Portogallo (34,12%).

Tra i paesi europei con una percentuale di traffico mobile più alta rispetto a quelle desktop ci sono l’Irlanda  58,1% e la Polonia 53,05% (dati DataReportal).

Utenti mobile per continenti

Ore al giorno di navigazione per dispositivo (Mobile vs. Desktop) e per singolo utente 

Nello specifico, al giorno, gli utenti trascorrono su Internet 6,5 ore e questo dato varia per fasce d’età: i giovani tra 16 e 24 anni trascorrono online 2,5 ore in più rispetto a quelli di età compresa tra 55 e 64 anni.

Delle ore passate online, la gente trascorre in media: 

  • quasi 4 ore al giorno sul proprio dispositivo mobile 
  • Più di 1 ora  in media viene trascorsa su un dispositivo desktop
  • Più 1 ora proviene dalle smart tv

Tra i dispositivi mobili, già dal 2023, oltre il 90% delle persone intervistate sosteneva di usare lo smartphone come dispositivo mobile principale, solo il 27.3% utilizzava anche i tablet, mentre, le console di gioco rappresentavano solo il 12.7% degli accessi (fonte: Forbes).

Percentuale utenti mobile

Vantaggi e Svantaggi per gli utenti sull’uso del traffico mobile rispetto al desktop

Comprendere i vantaggi e svantaggi sul tipo di dispositivo con cui navigare dalla prospettiva degli utenti è fondamentale per raggiungere il giusto target e per far ciò bisogna partire dallo studio delle esigenze dell’utente. 

Secondo i dati di Semrush, gli utenti mobile spendono meno tempo ad osservare i contenuti, hanno bisogno di accessi veloci ed informazioni essenziali (come nelle app di consultazione dei dati bancari). I contenuti mobile devono quindi essere corti e coinvolgenti all’istante. 

Tra i primi posti nella classifica degli utilizzi, gli utenti usano lo smartphone per l’entertainment (giochi, musica, video), l’utilizzo dei social e per effettuare acquisti sui siti e-commerce di alcuni mercati (fonte Mobile Ecosystem). 

I vantaggi del mobile per gli utenti:
– Accessibilità immediata a informazioni con servizi di geolocalizzazione personalizzati
– Cerca e rispondi rapidamente alle domande
– Interazioni brevi e contenuti puntuali
– Navigazione rapida tra app e siti
-Comunica senza problemi in vari formati tramite testo, video, foto, GIF, ecc.
Gli svantaggi del mobile per gli utenti:
– Il piccolo schermo può limitare i contenuti e l’esperienza dell’utente
– Le distrazioni abbondano
– Non è facile fare più cose contemporaneamente o fare ricerche approfondite

Gli utenti da desktop hanno un tempo di coinvolgimento più lungo perché cercano approfondimenti sia esso per conoscere notizie, fare ricerche o acquisti con tempi di decisione più estesi e bounce rate minori rispetto al traffico mobile.

Riguardo ai social, il desktop può essere invece preferito per l’attività di content creation con grafiche di livello e maggiore libertà di creazione. 

I Vantaggi del Desktop per gli utenti:
– Le dimensioni dello schermo più grandi lo rendono più adatto per il lavoro di analisi dettagliate
– L’esperienza visiva è più coinvolgente
– Le funzionalità multitasking e le configurazioni multi-monitor semplificano il lavoro su più schede contemporaneamente
– Maggiore potenza di elaborazione e capacità prestazionali
Gli svantaggi del desktop per gli utenti: 
– Confinato in una posizione specifica (ovvero non puoi portarlo facilmente con te in movimento)
– Necessita di uno spazio fisico e di attrezzature dedicate


Le preferenze degli utenti e i KPI più importanti

I settori in cui i clienti preferiscono l’uso di dispositivi mobili sono in genere gli e-commerce del settore B2C dove gli acquisti sono spesso più impulsivi e veloci.

Questi sono gli e-commerce del food and beverage, quelli dei prodotti di elettrodomestici e tecnologici o quelli della moda perché i clienti conoscono già il prodotto finale che vanno ad acquistare e con l’acquisto da mobile sfruttano direttamente l’offerta migliore. 

Una considerazione da fare riguarda la fasce d’eta target del proprio business: se i clienti sono principalmente giovani come la game industry la maggioranza dei clienti sceglierà l’acquisto da mobile.

Al contrario, nel settore B2B i clienti preferiscono l’uso del desktop perché le transazioni richiedono approfondite analisi quindi il il tempo medio di navigazione, il tasso di conversione maggiore e il bounce rate minore, risultano più performanti dal traffico desktop.

Questi sono gli e-commerce delle costruzioni , del manifatturiero di prodotti ad uso industriale , siti del settore finanziario o della prenotazione viaggi in quanto schermi più ampi consentono di visualizzare meglio dettagli tecnici e grafiche specifiche.

Quando la fascia d’età dei clienti target è più matura, come nell’industria dei gioielli o degli orologi, gli acquisti provengono maggiormente da desktop rispetto al mobile.

Per offrire statistiche precise sui KPI più importanti

  • I visitatori da desktop tendono a visualizzare più pagine (3.95) rispetto a quelli da mobile (2.67) o tablet users (3.21).
  • Il tempo medio di navigazione nel 2021 degli utenti era il 40% più lungo da desktop rispetto al traffico mobile.
  • Nel 2022 le statistiche di Barilliance dimostrano che minore è lo schermo e maggiore è il tasso di abbandono all’acquisto: 73.07% da Desktops, 80.74% su Tablets, 86.65% da traffico Mobile.
  • Nel 2020 il traffico Mobile mondiale ha registrato un bounce rate maggiore del 52.11% sul traffico mobile rispetto a dispositivi desktop e tablet (Perficient.com).
  • Riguardo alle conversioni, le statistiche desktop sono più performanti di quelle mobile con un tasso di conversione da desktop del 3.7% rispetto a quello mobile al 2.2%.

Mobile First, l’esperienza mobile definisce la tua esistenza su Google

Indipendentemente dal settore, la dominanza del mobile non è schiacciante solo dal punto di vista dei dati di navigazione ma anche come metodo per eseguire transazioni.

Secondo i dati di Merchant Savvy le transazioni da mobile rappresenteranno il 44,2% delle vendite e-Commerce al dettaglio (728 miliardi di dollari) negli Stati Uniti nel 2025 e, principalmente nei paesi asiatici, i pagamenti di prossimità tramite smartphone sono il metodo di pagamento che va per la maggiore. 

Tutto ciò ha un impatto significativo sull’economia mondiale e quindi Google ne tiene conto dando alla mobile User eXperience (UX) precedenza rispetto al UX da desktop.  

Google ha lanciato l’indicizzazione mobile-first già nel 2018 e quindi utilizza principalmente la versione mobile della tua pagina web per scopi di ranking e indicizzazione. 

Pertanto, il sito web della tua azienda sia che operi nel B2B o nel B2C deve essere ottimizzato per gli utenti mobili per posizionarti tra i primi risultati di ricerca.

L’ottimizzazione per utente da mobile deve migliorare diversi aspetti del sito come: il tempo di caricamento pagina, la velocità di scrolling e la chiarezza e semplicità dei contenuti. Spesso, la leggibilità, è agevolata da bottoni in evidenza necessari per raggiungere le informazioni prioritarie.

Conclusioni

Per le aziende è importante affidarsi a professionisti che conoscano come massimizzare le metriche sia del traffico da desktop sia di quello da mobile.

Se hai un forte pubblico mobile collaborare con esperti che ottimizzino la grafica per l’utente da mobile sarà un investimento fondamentale da inserire nel tuo piano strategico.

Se invece il desktop è più comune tra i tuoi clienti un asso nella manica su cui puntare è quello di avere un’agenzia qualificata che si occupi di farti essere tra i primi risultati sul motore di ricerca grazie alle pubblicità Google Ads e alle attività di Seo.

Per tutto ciò puoi affidarti a Neting, agenzia esperta in entrambi i casi che ti affiancherà nella tua crescita per uno sviluppo consapevole e guidato.


Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbe Interessarti

Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vuoi migliorare la tua strategia di web marketing?

contatta uN CONSULENTE marketing di neting

Ecco la tua checklist

Ci sei quasi, ti stiamo inviando la tua checklist editabile. Compila il form qui sotto. Grazie!

Checklist Sito Web Popup