Differenza tra Landing Page e Sito Web: quale scegliere e perché

landing page efficace

Sentiamo sempre più spesso parlare di landing page e della necessità di usarle per creare campagne di web marketing efficaci.

Oggi cerchiamo di capire cosa sono le landing page e quali sono le principali differenze da un sito web.

Cos’è una Landing Page

Innanzitutto cerchiamo di capire cos’è una landing page e in cosa si differenzia da un sito web.

La landing page è una pagina web che ha lo scopo di promuovere una Call-To-Action specifica, che sia l’acquisto di un servizio, l’iscrizione alla newsletter, la richiesta di contatto.

Di solito una landing page è la pagina di atterraggio che si raggiunge in seguito ad una campagna di web marketing: un annuncio AdWords, un’inserzione a pagamento su Facebook o anche una campagna di email marketing.

A cosa serve una landing page

Il contenuto della landing page è mirato, e riguarda generalmente una sola offerta o un solo servizio, perché deve concentrarsi unicamente sullo scopo per il quale è stata realizzata.

Caratteristiche di una landing page efficace

Le landing page efficaci hanno delle precise caratteristiche.

In genere presentano contenuto testuale ben mirato sull’argomento della campagna.

Contiene sempre un meccanismo di acquisizione / conversione. Se lo scopo è quello della lead generation (ossia acquisizione di contatti) contiene una form di raccolta dati, perché ovviamente deve generare lead, conversioni. Se lo scopo della campagna è l’iscrizione ad una mailing list, contiene il modulo di iscrizione, se invece l’obiettivo è la vendita di un prodotto o servizio, contiene il meccanismo per generare un ordine.

landing page facile.it

Perchè la landing page sia realmente efficace questa deve fornire l’immediata risposta (o conferma) ad un bisogno. Che vuol dire? Se provi ad esempio a cercare su Google “assicurazione auto preventivo” il primo risultato sarà un annuncio Adwords a pagamento che rimanda alla landing page di Facile.it.

Questa landing page sicuramente risponde al nostro bisogno di ottenere un preventivo vantaggioso per la nostra polizza di assicurazione auto. Intatti presenta un pulsante con su scritto Fai un PREVENTIVO, che è la call to action principale. Se invece clicchiamo sul terzo risultato troveremo la landing page di Segugio.it

La Landing Page di Facile.it si rivela efficace a differenza di Segugio.it, e tra un po’ capirai perché.

Esempi di Landing Page efficaci e non efficaci

Se provi a confrontare le due landing page prese come esempi noterai subito delle differenze sostanziali: la landing page di facile.it è d’impatto, contiene poco testo, è incisiva e la form, contenente il pulsante della call to action, ruba la scena a tutto il resto.

Le migliori landing page hanno pochi fronzoli, vanno dritte al punto.

La landing page di segugio.it invece è estremamente dispersiva: nonostante riporti a sinistra la form per la richiesta di preventivo, a destra propone una serie di altre call to action che non ci interessano, o che quantomeno non erano l’oggetto della nostra ricerca (Assicurazione Moto, Assicurazione Autocarro, Assicurazione Viaggio, Assicurazione Casa, Assicurazione Vita).

landing page segugio.it

La pagina è ricca di contenuti, e la call to action che ci interessa non spicca sulle altre. Inoltre la landing page di Segugio.it presenta il menu, e questo può rivelarsi un errore: il menu è un elemento di distrazione, e si rischia che l’utente esca fuori dal sito web e non ci ritorni più.

Se la tua landing page si incentra su quell’unico pulsante, il visitatore avrà meno possibilità di prendere altre direzioni, e ci saranno più possibilità che vada dritto alla compilazione del form, perché sarà la sola azione che potrà intraprendere.

Le landing pages efficaci sono quelle che si incentrano sulla call to action, che non presentano elementi di distrazione e che rispondono miratamente al nostro bisogno (ovvero la query che abbiamo digitato sul motore di ricerca). I template landing pages devono essere semplici.

Perché avere una landing page se ho già un sito web?

Sai che la realizzazione del sito web non può prescindere dalla realizzazione di una landing page efficace? Sarà la pagina più importante, quella che devi sfruttare per convertire un qualsiasi visitatore in una persona definita, che ti lascia i suoi dati e va a finire dritta sul tuo database di contatti. Successivamente sarà su questi contatti che dovrai lavorare affinché diventino clienti o si riconfermino come tali, con una buona campagna di marketing.

La landing page deve incitare alla vendita, o comunque farti acquisire i dati di persone potenzialmente interessate al tuo prodotto o servizio, che altrimenti rimarrebbero visitatori anonimi.

Per questo la landing page dev’essere il fulcro delle tue attività di comunicazione online, soprattutto di quelle in ottica inbound marketing finalizzate alla lead generation. Quindi un sito web non può prescindere dalla landing page, che dev’essere il NORD sul quale deve puntare ogni pagina.

Secondo il software di automazione del marketing Hubspot

“Una buona pagina di destinazione si rivolge a un determinato pubblico, ad esempio il traffico proveniente da una campagna di advertising che promuove un determinato e-book, oppure i visitatori che fanno clic su un annuncio pay-per-click che promuove il tuo webinar. […] La creazione di landing page ti consente di indirizzare il tuo pubblico, offrire loro qualcosa di valore e convertire una percentuale più alta di visitatori in lead, acquisendo al contempo informazioni su chi sono e su cosa si sono convertiti “.

Scopo di una landing page

Riassumendo, la landing page può avere questi scopi:

  • vendere un prodotto o un servizio
  • acquisire quantomeno l’indirizzo mail di visitatori potenzialmente interessati ai tuoi servizi o ai tuoi prodotti. Ti permetterà di fare lead generation e di arricchire il tuo database di clienti o potenziali clienti.

Un Esempio di Landing Page efficace dev’essere:

  • incentrata sulla call to action
  • chiara
  • concisa
  • snella
  • senza distrazioni (menu o informazioni che non rispondono al bisogno del visitatore)

Consigli per una landing page efficace

Ecco alcuni consigli per realizzare una landing page efficace:

  • la call to action deve risaltare visivamente sul resto della pagina
  • less is better: il template della landing page deve essere chiaro e pulito. Meno contenuto riesci ad inserire e meglio è. Se ritieni che inserire certe informazioni sia indispensabile fai paragrafi brevi e formatta bene il testo.
  • la form stessa non deve essere dispersiva e non contenere troppe voci: ricordati che basterebbe ottenere anche solo l’indirizzo email. Più campi inserisci e più il visitatore sarà incline ad abbandonare la pagina, per cui chiedi esclusivamente informazioni importanti per la tua strategia di web marketing.
  • in cambio dell’indirizzo email devi offrire qualcosa di valore, e quindi un’offerta davvero vantaggiosa, un ebook di qualità, uno sconto interessante o le spese di spedizione gratis. Ciò che offri deve essere di valore e non deve mai deludere chi ti concede con fiducia il proprio indirizzo email.

Spero che le informazioni siano stati utili per capire la differenza reale tra una landing page e un sito web. In ogni caso, se hai bisogno di creare una landing page ad hoc e sei curioso di conoscere il costo di realizzazione di una landing page saremo felici di aiutarti: richiedici un preventivo web!    

Differenze tra Landing Page e Sito Web

Quindi in sostanza le principali differenze tra una landing page ed un sito web sono gli obiettivi di business di ognuno dei due strumenti.

Andiamo quindi a riassumere le principali caratteristiche del sito web

VALORIZZARE LA BRAND IDENTITY
Deve trasmettere identità e dare valore al Brand

USO TRASVERSALE
Deve promuovere tutti i servizi o prodotti presenti, comunicando in modo trasversale e con tutti i potenziali clienti.

LONG TERM
Deve supportare le strategie di lungo termine, quali ad esempio il posizionamento SEO del sito web, uso dei servizi, fidelizzazione della clientela, promozione dei valori aziendali, etc.

Rispetto a quanto sopra, una landing page deve essere

STIMOLANTE
Deve spingere l’utente ad una ben determinata azione (conversione), misurabile e ben finalizzata

SHORT TERM
Deve rispondere ad una esigenza di business immediata, quindi ad una campagna specifica su un target specifico anche limitato

LIMITATA
Deve intercettare un solo bisogno, una sola necessità, in modo da rispondere in modo puntuale alle esigenze dello specifico target

OTTIMIZZATA
Efficace ed ottimizzata per ridurre gli abbandoni e migliorare i tassi di conversione. Raggiungere la landing page perfetta può richiedere molte interazioni tra modifiche-misurazione-ottimizzazione

DINAMICA
Deve poter cambiare rapidamente per rispondere al comportamento degli utenti in ottica di CRO (conversion-rate-optimization)

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe Interessarti

Marco Zucca
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
SCRIVI UN GUEST POST

Sei un blogger e sei interessato a scrivere articoli per il Blog di Neting?

Vuoi approfondire questo argomento?

Vuoi saperne di più? Hai bisogno di aiuto per il tuo business?
I nostri esperti sono a tua disposizione.