Come scrivere diverse tipologie di Blog Post: Pillar e Cornerstone

Lo sappiamo. Avere un blog è sicuramente un potente mezzo per dare visibilità al tuo sito web. Tuttavia, non è certo semplice tenerlo aggiornato nel migliore dei modi.

È necessario avere la giusta ispirazione per scrivere articoli validi, con una buona struttura e di valore per l’utente inserendo il tutto in una strategia di web marketing ideata ad hoc.

Bene, quindi ti stai chiedendo…

Come e quali diverse tipologie di blog post posso scrivere?

Pillar e Cornestone sono articoli che puoi trovare spesso in rete, le cui caratteristiche sono importanti e da approfondire per tutti i blogger che intendono creare contenuti in grado di generare numerose visite.

In tali blog post ci si imbatte in contenuti che possono essere definiti “evergreen”, sempre validi, utili e frequentemente ricercati nel corso del tempo dagli utenti.

“Quindi scritto una volta, non devo preoccuparmi di aggiornarlo?”

Assolutamente sì, invece. I contenuti evergreen necessitano di essere controllati e aggiornati nel tempo con i nuovi e più recenti accorgimenti opportuni. Quando, sostanzialmente, vengono promulgate novità riguardo all’argomento trattato.

Gli articoli Pillar e Cornerstone possono generare anche il 70% delle visite su un sito web. Sono articoli piuttosto lunghi che possono avere dalle 1.000 alle 10.000 parole. Si basano su macro argomenti che includono a loro volta ulteriori sotto argomenti.

In entrambe le tipologie di blog post, i sotto argomenti vengono solo citati, spiegati in modo approssimativo con una descrizione delle loro caratteristiche più importanti.

All’interno del testo sono però sempre presenti dei link, tramite cui l’utente potrà cliccare per approfondire il sotto argomento scelto. In questo modo, potrà andare a leggere le informazioni più dettagliatamente, in articoli più specifici

I blog post Pillar e Cornerstone sono quindi articoli che fungono da guida per l’utente a svolgere un’azione. Forniscono le dovute indicazioni, ben organizzate, rispettando una valida gerarchia dei concetti esposti, i quali possono poi essere approfonditi con gli appositi link ad altri blog post più specifici.

Bene! Ora che abbiamo introdotto le loro peculiarità principali vediamo più da vicino come…

Scrivere un Pillar per il tuo blog

Ricorda: Pillar, da “pilastro”, è un articolo ricco d’informazioni generalmente valide, slegato dall’attualità, che si propone come punto di riferimento per un certo argomento. Può essere un tutorial, una guida tecnica.

Mentre un articolo ordinario pone tipicamente l’attenzione su un singolo aspetto di un argomento, il Pillar ha lo scopo di essere onnicomprensivo. Vuole rispondere a tutte le domande inerenti a quel particolare tema e spiegare completamente tutti gli aspetti di quell’argomento.

A quale scopo? Innanzitutto perché cercando di rispondere a tutte le possibili domande riguardanti quella tematica e fornendo una spiegazione completa e dettagliata della stessa, oltre ad acquisire autorevolezza sull’argomento, la pagina ha più probabilità di essere performante a livello SEO.

Ma… Come strutturare un articolo Pillar per il tuo blog? Ecco un esempio:

Settore/Argomento:
Web Marketing
a) Keyword specifica o Long Tail Keyword:
“Come portare i lead a diventare consumatori fidelizzati”
b) Keyword più specifica:
“Come portare i lead a diventare consumatori fidelizzati con il Funnel Marketing

Tali query caratterizzate da diverse parole (a – 8 parole e b – 12 parole), rientrano nelle categorie delle long tail keywords, le “parole chiave a coda lunga.

Cornerstone e Pillar: Come scriverli e strutturali
Come dovrebbero essere concatenati i Blog post nel tuo Blog!

Soffermiamoci sull’esempio della long tail più specifica. Include la seconda parte della frase “con il funnel marketing” e rappresenta un’intenzione (intent) dell’utente. Utente che vuole, appunto, sapere come convertire i leads tramite il funnel marketing: ulteriore sotto argomento piuttosto vasto.

Poiché il funnel marketing è un argomento piuttosto complesso, tale tema esige ulteriori approfondimenti che in un singolo Pillar sono in genere riportati in modo approssimativo, seppur fornendo all’utente un orientamento efficace riguardo all’argomento e alle sue diverse declinazioni.

Come scrivere un articolo Cornerstone fino a 10.000 parole

Come scrivere un articolo Cornerstone che possa risultare utile agli utenti? Il Cornerstone (tradotto dall’ingelse: pietra d’angolo) è basilare, ampio, generico, intercetta molto traffico. Rappresenta le fondamenta contenutistiche di un sito o di un blog.

E’ un tipo di contenuto che funge da fulcro, indice di un argomento, per questo motivo è considerato un articolo generico con una doppia valenza, nonostante possa arrivare anche alle 10.000 parole.

Il Cornerstone dovrebbe essere scritto in modo piuttosto curato, prestando attenzione a come organizzare la presentazione dei contenuti facendo in modo di offrire tutte le informazioni necessarie al lettore pur senza approfondirle in un solo articolo.

Considerando l’esempio fornito di sopra riguardo alla scrittura di un Pillar, e confrontadolo con esso, ecco di seguito un esempio di come scrivere un articolo Cornerstone:

Settore/Argomento:
Web Marketing
a) Keyword Phrase:
“Come portare i lead a diventare consumatori fidelizzati”
b) Tipologie di strategie
b1) Funnel Marketing
b2) Lead Generation
b3) Focus sulle recensioni
b4) Scontistiche e Promozioni

Come nel caso degli articoli Pillar, anche per gli articoli Cornerstone il macro argomento e le keywords specifiche rappresentano la base su cui bisogna creare il blog post.

Per quanto riguarda le long tail più specifiche queste non rientrano nello schema da seguire per la scrittura degli articoli Cornerstone. Tuttavia, come da esempio, vanno ugualmente citate all’interno del testo di tali blog post, con degli appositi link che rimandano l’utente ad ulteriori articoli “satelliti” i quali approfondiscono l’argomento principale trattato dal Cornerstone.

Data la loro lunghezza e genericità, è ancora più importante per gli articoli Cornerstone essere corredati da apposite immagini, infografiche o da eventuali video che possano essere di supporto all’utente per la comprensione del contenuto e delle informazioni riportate.

Per un blog che tratta un solo argomento è consigliabile scrivere 4 o al massimo 5 articoli Cornerstone, mentre se un blog tratta più argomenti è consigliabile scrivere un Cornerstone per ogni categoria che caratterizza il sito.

Cornerstone e Pillar: che struttura formano nel tuo Blog Struttura dei Blog post nel tuo Blog!
Struttura dei Blog post nel tuo Blog!

Differenze tra Pillar e Cornerstone

Se ti stai chiedendo se sono la stessa cosa.. bè, ci vanno vicino! 😉

Ad oggi non ci sono particolari differenze tra i Pillar e Cornerstone se non per il fatto che questi ultimi vengono molto associati a Yoast SEO (il plugin per la SEO utilizzato nel CMS WordPress) più precisamente dalla versione 4.6, in cui è apparso un checkbox per segnalare questo tipo di contenuto.

Spuntando il flag si possono indicare gli articoli Cornerstone e Yoast SEO darà priorità a questi contenuti. In più, grazie al suo tool per la gestione dei link interni, suggerisce i post legati alla stessa tematica.

Le soluzioni per il tuo Blog

Sì, queste tipologie di blog post sono simili.

Non importa, infatti, che tu prediliga Pillar o Cornestone. Contenuti di tale importanza dovrebbero essere presente in qualsiasi blog che si rispetti.

Se non sei certo di poter gestire in autonomia il tuo blog, necessiti di consulenza di copywriting o soluzioni di web marketing ad hoc, non esitare: contattaci e costruiamo insieme il tuo progetto! 🙂

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe Interessarti

Marco Zucca
Condividi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
SCRIVI UN GUEST POST

Sei un blogger e sei interessato a scrivere articoli per il Blog di Neting?

Vuoi approfondire questo argomento?

Vuoi saperne di più? Hai bisogno di aiuto per il tuo business?
I nostri esperti sono a tua disposizione.